VALUTAZIONE OSTEOPATICA

La valutazione osteopatica serve all’operatore per reperire tutte le informazioni necessarie per poter individuare le probabili cause che concorrono a manifestare i sintomi riportati.

La valutazione inizia con un dialogo in cui si valuteranno tutte informazioni sia inerenti al motivo del consulto, sia di carattere generale sulla salute e sulle abitudini del soggetto,  successivamente si valuteranno eventuali indagini strumentali effettuate (qualora ci siano).

In seguito si passa alla valutazione funzionale del soggetto e delle sue possibilità di movimento. In tal caso verrà richiesto di spogliarsi (mai completamente), per individuare le zone di restrizione di mobilità alla colonna vertebrale o agli arti.

La durata della prima valutazione è variabile tra i 30 e i 60 minuti.

E’ quindi consigliato presentarsi muniti di eventuali indagini strumentali eseguite (ecografie, RX, RM, TAC, ecc.).