Cosa è la massoterapia o il massaggio?

Il massaggio è una pratica curativa molto antica eseguita con differenti tecniche. Nella pratica il massaggiatore esegue delle manovre manuali sul corpo o sui distretti corporei che vengono trattati utilizzando una crema, un olio o del talco per migliorare lo scivolamento delle mani.

Perché si esegue un massaggio e a cosa serve?

Il massaggio ha una funzione essenzialmente circolatoria. Con tali manovre il massaggio si propone di stimolare la circolazione nelle zone trattate. Stimolando la circolazione si ha un effetto drenante, rilassante, tonificante.

Come si esegue un massaggio?

Si utilizzano differenti manualità da quelle introduttive, sfioramenti superficiali, per poi passare al trattamento vero e proprio con manovre di frizione e impastamento. A seconda del tipo di massaggio si possono utilizzare anche manovre più stimolanti con coppettazioni.

A chi è indicato un massaggio?

Il massaggio è una delle più antiche forme di cura. Si consiglia il trattamento per eliminare le rigidità di posizioni mantenute a lungo sul lavoro. Rigidità al collo, alla schiena, alle spalle, agli arti inferiori, ecc. Grazie al suo effetto rilassante il massaggio da molteplici benefici sia da un punto di vista fisico che psicologico è quindi indicato in ogni occasione, anche a scopo preventivo, o con finalità di mantenimento per chi, come gli sportivi necessita di scaricare la muscolatura sottoposta ad allenamenti.

Chi pratica sport?

Per tutti coloro che praticano sport in modo costante con allenamenti frequenti si rende necessario pianificare periodici trattamenti al fine di ottimizzare gli adattamenti dovuti al lavoro svolto che possono essere molto specifici a seconda dello sport praticato e possono sovraccaricare particolarmente determinate parti del corpo più di altre.

Quando è controindicato il massaggio?

Il massaggio può essere controindicato in caso di traumi recenti, processi infiammatori acuti, flebopatie, insufficienza cardiaca, patologie del sistema nervoso centrale (con spasticità), processi febbrili, neoplasie, dermatiti o dermatosi ecc.